martedì 16 febbraio 2010

Sicilia: terra di nessuno

Un fenomeno naturale, di natura devastante, come quello che finora ha investito il messinese da ottobre fino ad oggi, non è ne di destra ne di sinistra. Lo diventa allorquando immagini agghiaccianti come queste mettono a nuda la politica siciliana, dal dopoguerra fino ad oggi, incapace per fini di lucro e di vantaggi personali di garantire condizioni decenti di vivibilità alla gente e alle loro relative dimore in cui trascorrere la propria esistenza.
Le due immagini si commentano da sole, e allo sgomento della gente traumatizzata per gli accadimenti successivi al cataclisma si aggiunge la voglia di riprendersi in mano la propria vita e di rinascere da un esperienza traumatica come questa, simbolo di un identità siciliana che risorge sempre da qualsiasi evento nefasto si abbatta su di essa.

Nessun commento:

Posta un commento