giovedì 14 gennaio 2010

Parcheggio con taglieggio...


Mettersi in auto alle otto del mattino comporta diverse tipologie di stress: il traffico, lo smog, gli orari da rispettare e non ultimo il posteggio. Molti cittadini etnei, come me, vorrebbero evitare di essere taglieggiati quotidianamente da certi soggetti che si improvvisano posteggiatori, sbucando come funghi da una strada qualunque e qualificandosi come "padroni della strada".
L'atteggiamento di queste persone è sempre lo stesso: mozzicone di sigaretta in bocca, aria da malandrino,gesti e atteggiamenti manuali da pilota di formula uno.
Il problema dei posteggiatori abusivi - ormai posteggiatori a tariffa fissa, la cui quota di "sorveglianza" è di un euro (vi immaginate con le vecchie lire se un automobilista avesse mai pagato duemila del vecchio conio a un posteggiatore abusivo?!?) riguarda anche l'incapacità del comune di Catania nel regolarizzarli e trasformarli da abusivi a regolari.
Non servirebbe un grosso spreco di energie ma semplicemente un po di buona volontà per eliminare una buona fetta di disoccupati e farli lavorare nella legalità.
Qui invece vige un clima di tolleranza quasi comico, da guardie e ladri, dove le forze dell'ordine, soprattutto quelle municipali, fanno finta che questi signori non esistano e quest'ultimi continuano a proliferare e a derubarci nella più totale illegalità.
E io pago...
Fonte immagine: reteperugia.com

Nessun commento:

Posta un commento